5 agosto 2010

Fashion words. Lesson n° 3

Cari amiche, cari amici, 
eccoci nuovamente alla rubrica "fashion words" della maestrina Lala.
Oggi è la terza lezione.... come abbiamo già detto, se vogliamo essere fashioniste, non possiamo usare solo la parola FASHION, ormai troppo inflazionata, la usano cani, maiali e addirittura emo. 
Ma noi no!
Dobbiamo avere un vocabolario forbito... dobbiamo distinguerci.
Come?
Non preoccupatevi, asciugatevi le goccioline di sudore, sedetevi, rilassatevi... Lala arriva in vostro soccorso.
Ogni settimana impareremo qualcosina.
Nella prima lezione abbiamo iniziato con la pronuncia. Una fashionista che non sa nominare Dio Yves Saint Laurent è da mettere al rogo.
Ma voi no. 
Ecco alcune paroline da sapere a memoria e da mettere nel nostro fashion-frasario:



Cosa è un Trendsetter?
- E' un termine usato nel linguaggio comune per indicare una persona, un luogo o un evento che creano una tendenza (in inglese trend), una moda.

Cosa vuol dire esattamente cool?
- Ha ormai un significato proprio con accezione positiva, ma letteralmente significa fantastico, favoloso e calmo.

Cosa vuol dire mood?
- Significa umore, stato d'animo e in moda rappresenta un modo di vestire e il concetto che lo rappresenta.

Cosa è la capsule collection?
- E' una collezione composta da pochi elementi scelti da un designer per la loro prerogativa di essere tra di loro facilmente abbinabili e intercambiabili.

Cosa si intende con plateau?
- E' un modello di scarpa con la zeppa presente solo sotto la parte anteriore della pianta, anche se di un solo centimetro.

Cosa è una Bandeau?
- E' il termine esatto che indica il nastro utilizzato per fermare i capelli.

Cosa intendiamo con must have?
- Sono quei capi o accessori che non possono mancare nel guardaroba di stagione.

Il termine jacquard quando viene usato?
- Quando si parla di una particolare lavorazione del tessuto che viene realizzato con il telaio omonimo e prevede disegni operati e complessi.

Chic, parola spesso usata nell'ambito della moda, dove ha le sue origini?
- E' una parola francese di origine tedesca schick, che significava conveniente, appropriato, mentre oggi ha significato di elegante.

La definizione di couture?
- Quando un capo è confezionato su misura da un sarto che utilizza tessuti preziosi e lo realizza a mano.

Un look sparkling è?
- Brillante e scintillante, dall'inglese sparkling ovvero frizzante, spumeggiante.

Cosa vuol dire letteralmente Vogue?
- Oltre ad essere la rivista di moda più famosa al mondo, letteralmente significa alla moda o moda stessa.

Ecco.
 Una buona preparazione grazie anche alla curiosità che ci contraddistingue può sicuramente servirci a dominare con maestria il linguaggio della moda. La storia di alcuni termini può permettere di addentrarci ancora più a fondo nella storia fashion e nel vero mood che la caratterizza. 
Direi che per oggi possiamo terminare qui.
Grazie per l'attenzione!

Lala






3 commenti:

  1. Sto prendendo appunti! Aspetto la prossima lezione! :D

    Ciao Lala, complimenti!

    Eli

    RispondiElimina
  2. Questo post lo dovrebbero leggere molte persone che si inneggiano a dettatrici di leggi sulla moda,ma che poi di moda non ne sanno niente!!!
    Ale

    RispondiElimina
  3. Ho una vaga idea a chi tu possa insinuare....
    Sperando che anche loro prendano appunti, vi mando un bacio

    :) Lala

    RispondiElimina

Feel free to leave a message, Lala