4 luglio 2011

Kate Moss wedding

La super modella Kate Moss e il leader della band Kills, Jamie Hince si sono sposati nella St Peter's Church nel Cotswolds.  

Si sono detti "si" davanti a 300 ospiti, tra cui:  
l'ex compagno e padre di sua figlia Jefferson Hack, Sadie Frost accompagnata dall'ex marito Jude Law, l'amica Stella McCartney, Naomi Campbell, il fotografo Mario Testino, Anna Wintour (in Prada),  Vivienne Westwood, Sir Philip Green, l'artista Tracey Emin, Rhys Ifans, Jo Wood, Jade Jagger e Bryan Ferry.

Le damigelle d'onore erano 15, tutte vestite uguali, inclusa anche la figlia di Kate, 
Lila-Grace (8 anni).

I testimoni erano: per la sposa, l'amico e hair stylist di fiducia da anni James Brown e per lo sposo, Allison Mosshart, sua compagna di band.

Agli invitati è stato chiesto di portare costumi e fucili d'acqua per il ricevimento, un matrimonio, sicuramente fuori dal comune!


Kate indossava un favoloso abito firmato dall'amico John Galliano e scarpe Manolo Blahnik, creato tutto appositamente per lei.

L'abito color avorio, impreziosito da strass e con piccolo strascico, era in stile vintage-bohemien. Per il make-up, Kate, ha scelto un look molto naturale ed i capelli mossi, erano arricchiti solamente dal velo.

Al ricevimento ha fatto tre cambi d'abito, tutti firmati dall'amica Stella McCartney.

Lo sposo ha indossato un completo grigio, firmato Stefano Pilati per Yves Saint Laurent.

Al ricevimento gli sposi pare avessero ingaggiato:
i Rolling Stones, Snoop Dogg,  Iggy Pop, Beth Ditto della band "Gossip" e Carl Barat.








Le piccole damigelle, indossavano le ballerine Hanna e Julietta di “PrettyBallerinas for Princess”, la collezione baby&girl del marchio minorchino PrettyBallerinas.

(I modelli Hannah e Julietta sono attualmente in vendita nel monomarca di Milano in Via della Spiga, 52 e nei migliori rivenditori PrettyBallerinas al prezzo di 109 euro e 139 euro.)







1 commento:

  1. beh alla fine era carina kate!
    peccato per i denti rovinati da tutte le schifezze di cui si è fatta nel corso degli anni...

    RispondiElimina

Feel free to leave a message, Lala