14 ottobre 2011

Camilla Skovgaard: il desiderio di ottobre.




Stamattina ad attirare la mia attenzione sono stati un paio di pumps.... 
"Thò, ma che novità, cara Lala!" direte voi... 
 e invece, oggi, (ma solo oggi, non prendeteci l'abitudine) devo contraddirvi.
Non parlo nè delle amatissime Louboutin e nemmeno delle Manolo...
ma delle scarpe più amate al momento da
Gwyneth Paltrow, quelle della designer Camilla Skovgaard.





Parliamo di ankle boot con punta peep-toe che in questo periodo stanno andando fortissimo, riproposti da diversi stilisti, e pensati in pelle grigia in perfetto abbinamento con lo smalto nero! Già in passato abbiamo visto Gwyneth Paltrow indossare modelli della stilista Camilla Skovgaard e sempre quelli più eccentrici, più spesso sandali con plateau ritagliato dalla forma caratteristica che è il marchio di fabbrica della shoe-designer...
trasgredire ogni tanto con modelli più eccentrici piace anche a lei!





Anche la mia amata Sienna Miller è stata folgorata dai Camilla Skovgaad boots, immancabili by day e by night.


Camilla Skovgaard booties.

 Il desiderio di ottobre.
Difficile scegliere nella collezione di tutte le scarpe di Camilla Skovgaard.
Ma con un serio metodo di giudizio, sono sicura di riuscire a trovare la scarpa adatta a me.

In effetti tutta la collezione di questa stilista londinese, è davvero interessante, bellissimo il plateau a saetta che, nell0 immaginario, ti trasformano in una wonder woman che aziona i razzi e vola nei cieli di Londra!

In Italia la trovate da Luisa via Roma.









Ho trovato un'intervista fatta a 
Camilla Skovgaard 
su Vogue.it



Quando hai iniziato a lavorare nel mondo della moda?

“A 18 anni”.



Progetti alternativi

"Mi piacerebbe disegnare pezzi di arredamento, sedie…”



La tua fonte d’ispirazione?

"La pancia".



Quanto tempo ci vuole per realizzare una tua creazione?

"Nella fase dello sviluppo alcuni modelli prendono subito forma, altri invece devono essere testati molte volte prima di funzionare come prodotto finito, quindi è difficile da dire”.



Dove lavori?

“A Londra, Dubai e Hong Kong”.



Dove vengono prodotte le tue creazioni?

"In Cina, ma con una tecnica italiana. Usiamo pellami italiani e poi le scarpe vengono spedite in tutto il mondo”.




Città preferita

Londra.



Quanti continenti hai visitato?

Quattro.



Dove vendi le tue creazioni?

"Abbiamo 176 grossisti in 33 paesi. Tra gli altri: Harvey Nichols in Gran Bretagna, Saks Fifth Avenue negli Stati Uniti, Joyce Hong Kong, luisaviaroma.com, net-a-porter.com…"



Dove abiti?

"A Londra e Dubai… e un po’ anche a Hong Kong".



Quante ore di lavoro al giorno?

"Ventiquattr’ore al giorno. E’ il mio stile di vita".



Quanti  schizzi disegni per ogni stagione?

"Circa 50".



Di quanti pezzi si compongono le tue collezioni?

"Circa 42".



Come ti vedi tra 10 anni?

"Gli ultimi 10 anni sono stati un bel viaggio, quindi è difficile dirlo… La vita è piena di sorprese”.



Quante stagioni hai giù prodotto?

"11 stagioni, incluse le scarpe un po’ traballanti degli inizi”.



Quante manie hai? Quali?

"Sono claustrofobica. Ho bisogno di libertà in tutti i sensi”.



Quali sono gli ingredienti necessari per il tuo lavoro?

"La tenacità”.

Nessun commento:

Posta un commento

Feel free to leave a message, Lala