13 maggio 2015

COME USCIRE DALLA FRIENDZONE


Lala torna con un argomento caro a tutti... Amico mio, so che stai leggendo e farai finta di nulla, ma questo post è per te!

Con affetto.




Friendzone che? 

Wikipedia accorre sempre in nostro soccorso ed ecco qui cosa ne è uscito "Nella cultura popolare, con l'espressione friend zone si intende una relazione platonica in cui un individuo (il più delle volte maschio) desidera entrare in una relazione sentimentale o sessuale, mentre l'altro si oppone. È quindi considerata come una situazione indesiderata da parte della persona innamorata."

Insomma, niente di positivo.

Partiamo dal principio.






A te piace lui, a lui piace la tua migliore amica.

A te piace lei, lei pensa che tu sia simpatico.
Vi piacete... e allora questo articolo non fa per voi, copulate, auguri e figli maschi.
(Che poi, questa storia dei figli maschi deve finire, le femminucce sono così carine, dolci, occhi da cerbiatte, vestitini rosa e Barbie everywhere, ma va bè, questa è un'altra storia.)

Facciamo che, per rompere il ghiaccio, vi racconto le mie esperienze da Friendzonata, così al mio cospetto, sembrerete tutti meno sfigati.

E' iniziato tutto alle medie, mi piaciucchiava un tipo biondo in classe.
Lui mi guardava, io lo guardavo mentre il prof. di matematica spiegava, mentre la prof. d'inglese interrogava, mentre quella di storia esclamava "PORZIO, INTERROGATA!"
Durante l'ora di educazione fisica guardavo i suoi capelli biondi che fluttuavano mentre correvamo, volevo essere sempre in squadra con lui quando giocavamo a pallavolo e adoravo quando mi urlava "PRENDILAAAA!" 
Fin qui, tutto okay.
L'anno seguente mi scelse come sua compagna di banco.
OH MIO DIO, OH MIO DIO. 
PROPRIO ME? SEI SICURO?
UAU FANTASTICO, BELLISSIMO, YUHUU!
Il giorno più bello dell'anno.... perché poi, tutto il resto, fu uno schifo.
Inizialmente era bellissimo sfiorarsi i gomiti, "Mi presti la gomma?" "Hai una penna in più?" "Mi fai copiare?" "Vieni a fare i compiti da me?"
ODDIO ME L'HA CHIESTO.
Certo che ci vengo, che sono scema?
Arrivo a casa sua, mi accoglie con un sorriso a 36 denti, mi prende lo zainetto Seven, me lo poggia sulla poltrona, mi offre da bere e poi, mi fissa, quasi imbarazzato...
(ecco quiiiii, mi sta per baciareeee! Mi sento maleeeeeeeee) "MI PIACE QUELLA DELLA SEZIONE E, COME FACCIO A FARMI NOTARE?"
BOOM! IL MONDO ADDOSSO.
Il gocciolone dei cartoni animati non era nulla, mai visto niente di simile, un'intera cascata del Niagara...
LO SAPEVO, tutto troppo bello per essere vero!
Cuore a metà, pianti nei cessi e ogni giorno speravo che quella stronza cambiasse scuola, si fidanzasse o diventasse lesbica.
Finché, in gita, non incontrai uno più carino, con i capelli ricci neri, gli occhi verdi e ciao ciao biondo!

Morale della favola: se ti chiede il temperamatite non è detto che la voglia.







Passiamo, invece, al cartone animato che tutti conosciamo degli anni '90, quello che faceva così "Sono piccoli problemi di cuore, nati da un'amicizia che profuma d'amooree"

La friendzone è sempre esistita.
Anche Lady Gaga, in Bad Romance, ha portato alla luce questo tema, cantando "I want your love, I don't wanna be friends" ed era il 2009.

Se vogliamo definire in poche parole la friendzone, possiamo dire che è quel fantastico mondo dove puoi trovare tanti ragazzi interessanti che ti chiederanno come si amano le altre. Quindi, a meno che tu non stia studiando psicologia, o hai intenzione di creare un programma televisivo come il Dottor Stranamore, sei nel posto sbagliato. 

COME CAPIRE SE SEI STATO FRIENDZONATO/A?
E' facile.
Vediamo e accorgiamocene insieme, io sono qui per aprirti gli occhi, non per farti del male.

1. "Se ci sposiamo è grazie a te!"
Primo livello.
Qui siamo proprio sul podio.
Non solo ti ha bidonato, tu le hai presentato il tuo amico, si sono innamorati e tu puoi andartene beatamente a fanculo, solo dopo aver fatto da testimone al matrimonio, ovvio.

2. Se le chiedi "Come sto?" e ti risponde con "Sei caruccio" "Che bellino" "SEI TENERO",
emigra, ormai ti vede come un orsetto Trudy e non cambierà mai più idea, nemmeno se ti fai crescere 2 metri di barba, inizi a fare crossfit tutti i giorni e diventi un figo da paura.
No, niente, cambia preda.

3. Se su whatsapp inizia a mandarti cuoricini di tutti i colori possibili e immaginabili, tranne che il rosso, è friendzone.

4. Ti parla di quel tizio che ha conosciuto in palestra? ATTACCATI.

5. Vi siete conosciuti ad una festa, vi scambiate i numeri di telefono, iniziate a sentirvi.
Inizialmente è tutto bellissimo, vi scrivete a qualsiasi ora del giorno, ridete e scherzate, vi scambiate battutine, tu sei contento, lei è contenta.
Passano i giorni, la inviti a cena, lei accetta.
Ti fai trovare sotto casa sua, lei esce con il jeans e le Converse.
FRIENDZONE.

Altra situazione:
Ti fai trovare sotto casa sua, lei esce bella splendida splendente.
Andate al ristorante.
Risate "AHAHAHAHAHAHAHAAH" ancora risatissime "AHAHAHAHAHAHHA", si conclude la cena. "Andiamo a bere qualcosa?" "Uhm, sono un po' stanca, semmai un'altra volta" (campanello di allarme!) La riporti a casa. 
ECCO, FATE ATTENZIONE CHE UN GESTO VALE PIU' DI MILLE PAROLE.
Dovete salutarvi e tu non sai come fare per stamparle questo bacio e capire se lei ci sta.
Allora inizi ad avvicinarti pian pianino....
Lei fa qualche battutina e ti schiva.
Ci riprovi.... 
Lei fa finta di prendere le chiavi dalla borsa e ti schiva di nuovo.
Ti butti addosso...
Lei ti mena un ceffone, di quelli forti. Allora vai a casa con la coda tra le gambe e non scriverle mai più e rifugiati sotto la gonna di mammà.

Altra situazione:
Ti fai trovare sotto casa sua, lei esce bella splendida splendente.
Andate al ristorante.
Risate "AHAHAHAHAHAHAHAAH" ancora risatissime "AHAHAHAHAHAHHA", si conclude la cena. "Andiamo a bere qualcosa?" "Uhm, sono un po' stanca, però dai sì, basta che torniamo a casa presto!"
Vi sedete ad un tavolo. Ci sono le cicale che cicale cicale cicaleee, la luna brilla, le stelle splendono, vi guardate negli occhi, ordinate il primo cocktail (oddio che linguaggio da nonna!), seconda consumazione, poi una terza.... infine la riaccompagni a casa.
E' il momento, siete brilli al punto giusto, lei fa fatica a scendere dall'auto perché ha la testa che inizia a girarle, potresti approfittarne... "Ti va di salire da me?"
E' IL TUO MOMENTO! CORRI!
Lasci l'auto davanti ad un portone con tanto di cartello divieto di sosta, ma che ti frega, tanto stasera si tromba!
Arrivate alla porta, lei infila la chiave nella serratura, poi si gira, ti guarda, ci pensa e ti dice "Sto troppo male, scusa, forse non è il caso, ci sentiamo domani!"
Tu cerchi di insistere, l'abbracci, l'accompagni in casa, lei si avvcina a te, ti prende per un braccio.... e ti vomita addosso!
VAI COSI!
Il giorno dopo tu la chiamerai, lei non ti risponderà, dopo 10 giorni tornerà con l'ex fidanzato e lo scoprirai dall'album che ha postato su facebook "Le minestre riscaldate sono buonissime, io & te per sempre"





E allora, miei cari e mie adorate, cosa si fa?
VOGLIAMO USCIRE DA QUESTA MALEDETTA FRIENDZONE?
Vogliamo smetterla di pensare a quella persona, ad immaginarci sul sagrato della chiesa, alla famiglia Mulino Bianco, ai bambini, al cane e alla casetta in Canadà?
Iniziamo a fare una distinzione tra:
FRIENDZONE  e FRIENDS WITH BENEFITS.
Nella prima categoria non si tromba, nella seconda sì.
Ecco, distinzione fatta.







Ci sono dei casi disperati e irrecuperabili, su quelli è inutile spendere tempo ed energia.
Ad alcuni puoi sbattere in faccia la realtà anche 100 volte, ma niente, loro restano lì, imperterriti ad aspettare. E passano mesi, anni. "Tanto prima o poi cambierà idea", certo bello mio, tu speraci, i miracoli esistono.

Amici o amanti? Indaghiamo sul tema, più di un'amicizia ma meno di una relazione amorosa, che poi, non è che ci vuole molto a capirlo, ma vabbè.
Partiamo dal presupposto che nei rapporti uomo-donna vige sempre la regola del 'se non si va avanti, non gli piaci abbastanza', esistono tipologie di uomini o semplicemente di incontri in cui lui può provare imbarazzo e timore nel fare il primo passo.
Facciamo degli esempi per capirci meglio: 
opzione A. uno dei due è già impegnato, opzione B. lui è l'amico di un parente o amico, opzione C. magari è un collega.  Tutte queste situazioni, hanno un risultato: anziché “buttarsi”, ci si continua a incontrare e frequentare salutandosi con un innocuo contatto guancia guancia, ondeggiando tra un’amicizia platonica e un atteggiamento seduttivo e non si conclude mai nulla.
Uno dei rischi, è quello di perdere l’attimo e di cadere nella friendzone, ovvero diventare solo e soltanto amici, sempre e per sempre, nei secoli dei secoli.
Esistono dei piccoli escamotage che ti mettono al riparo dal farti considerare solo una cara amica/o, tipo, ridurre le serate in compagnia e proporre uscite a due. L'importante è creare un clima di intimità fisica, toccandolo in modo non casuale e con uno sguardo seduttivo e diretto... se poi inizia a ridervi in faccia, levate mano, lasciate stare, dileguatevi, siete già stati bollati.
Uno dei rimedi, che dovrebbe sempre funzionare, l'arma distruzione di massa da che mondo è mondo, quella che ha fatto innamorare anche chi era senza speranza è l'antica e cara... GELOOOSIA! Stuzzicare con un po' di sana competizione è sempre un utile ingrediente di seduzione. Quindi, perché no, iniziamo a farci vedere interessati verso altre, iniziamo a cercare di meno l'obiettivo, iniziamo ad essere sfuggenti... chissà che non se ne accorga e inizi a correrci dietro! (NB. ho detto CHISSA'!)

Poooi, altro aspetto fondamentale è 
- Cercare di capire come l'altro ci vede: sorella, madre, nonna, guru terapeuta, cuscinetto emotivo... perché in base a questo possiamo meglio decodificare il perché dei suoi comportamenti tanto interessati, ma privi di eros, e cambiare subito l’atteggiamento che teniamo con lui. 
- Se vuoi iniziare a sedurla sul serio, evitiamo atteggiamenti troppo autoironici e scherzosi: devi conquistarlo, non giocarci. 
- Inoltre, fatti un'altra domanda: sei sempre troppo disponibile? SI? Fai marcia indietro sulla disponibilità. Quando si è troppo presenti, non è mai attivatore erotico e seduttivo, ti rende subito 'scontato' e 'compagnone', non misterioso e attraente. Quindi: se ti scrive su whatsapp, non rispondere subito, se ti chiama, perdi la chiamata volontariamente e richiama dopo una decina di minuti, fatti desiderare, renditi meno reperibile, inizia a non accettare di vederla tutte le sere per il solito aperitivo, fingi di avere altro da fare, anche se devi chiuderti in casa o accompagnare tua sorella al supermercato o tua madre a comprare ceramiche (e spera di non incontrarla per strada!) 
- E' fondamentale flirtare in modo più esplicito, ma MAI aggressivo, cosi da far comprendere all'altro che ti piace sul serio.


Su MTV trasmettono Friend zone, per un periodo è stato tra i miei preferiti, ma non tanto per il programma in sé, quanto per uno studio che stavo facendo.
A volte, dopo quasi dieci anni, i ragazzi hanno trovato la forza, o la disperazione nella maggior parte dei casi, per dichiararsi e tentare di prendere ciò che desiderano.

Dopo aver visto decine di coppie si arriva ad una facile conclusione statistica:
le ragazze dicono quasi sempre di no, i ragazzi invece quasi sempre di si. 
Quindi, fatevi due calcoli e decidete cosa fare, uscire dalla friend zone ed entrare nella sex zone, non è cosa facile e, soprattutto, non è per tutti.
Però, a volte, è giusto provarci... o forse no, non lo so, mi sto confondendo le idee.
A volte, il confine è così sottile, che e difficile capire quando... ti tratta come un amico o come un cagnolino.



Oh, poi se son picche, ce ne faremo una ragione, il mondo è pieno di pesci!


4 commenti:

  1. ciao! mi capita spesso, quando parlo con una ragazza, di interessarmi ad esempio a cosa le è capitato, cosa ha fatto ecc… Il problema sta nel fatto che lei poi, vedendo il mio interesse per la conversazione, inizia a parlare dell’ex o di quello che la fa sbollire e finisco spesso in zona amicizia. Sinceramente non posso fare a meno di interessarmi alla donna con cui sto parlando, cerco sempre empatia, facendola sentire capita, ma questo mi porta quasi sempre ad esser classificato come “l’amichetto del cuore”. Come fare?

    RispondiElimina
  2. BEN TORNATA LALA!
    Ci mancavi! xoxo sara

    RispondiElimina
  3. Sììììì finalmente sei tornata!!! :D

    RispondiElimina

Feel free to leave a message, Lala