7 marzo 2016

ODI ET AMO: LA CASA


Casa nuova? Casa vecchia? Affitto o proprietà?
Quante volte, in questi 7, lunghi anni, mi sono ritrovata alla ricerca di una casa a Milano... e  non vi dico che odio!
Case piccole, ma dai prezzi allucinanti, case grandi, beh grandi... medie, ma arredate da Luigi XVI, case baroccheggianti,
arredamento minimal, case fatiscenti, fogne.
In 7 anni ho cambiato più di 10 case... ottima come media, no?
In 7 anni, quindi, 7 traslochi.
I traslochi sono il male sceso in terra. Cioè, se state pensando davvero di cambiar casa, pensateci più di 20340 volte.
I traslochi uccidono. I traslochi fanno perdere abiti, case, libri, viaggi, fogli di giornale, le forze e la voglia di ridere.
Ma dura poco. Una volta che hai tutti gli scatoloni nella nuova casa, li trovi lì, che ti fissano, tutti i giorni, tutte le ore, ad un certo punto prendi coraggio, ti armi di forbici e tanta pazienza e via, inizi a spacchettare! 
YUHUUUU TODA JOIAAA TODA BELEZAAAA
Non c'è un cazzo da ridere, no.
E' davvero la cosa più odiosa del mondo, ma ad un certo punto da qualche parte devi inizià e amen!

Partiamo dal presupposto che, ogni casa è bella, quando te ne prendi cura. E' il prendersene cura che diventa sempre più difficile... compri le piante, le porti a casa verdi, rigogliose e brillanti, non hai il pollice verde, dopo 3 ore e mezza iniziano ad afflosciarsi, si seccano, cerchi di salvarle, respirazione cardiaca, defibrillatore, muoiono.
Bisogna aver chiaro, prima di tutto, COME e che LINEA deve avere la tua casa.
(Ma perché c'è una linea da segire? Parliamo di mettere a dieta la casa? Niente di tutto ciò.)
Se la casa è piccola, bisogna scegliere colori chiari, preferibilmente il bianco = LUCE
Se non c'è luce, bisogna scegliere sempre il bianco.



Il legno rende l'ambiente più caldo, quindi io preferisco usare mobili in legno.
Parquet, parquette, parket, pavimento.
Il bianco e il legno sono perfetti insieme.




Quadri, quadretti e quadrettini, tanti, tantissimi.
Andate ai mercatini vintage, in casa di zie o di nonne, se non ci piacciono le cornici, cambiatele, potete mettere i quadri anche poggiati a terra, rendono la casa un museo, se dipingete, fatelo, prendete delle tele e dateci dentro, farete colpo sugli amici quando metterano piede in casa.
Cuscini a GOGO! manco a dirlo. E non devono seguire lo stesso tema, certo, i colori devono accostarsi senza pugni negli occhi, ma prendeteli pelosi, in vellutino, cotone, lana e spargeteli sul divano e sulle sedie, rendono comodo anche uno sgabello, che vabbè tutti preferiamo il divano, ma non si sa mai!




Tavolini come se piovesse! Con tavolini intendo tutto ciò su cui si può poggiare un vasetto o un libro.







I dettagli, i dettagli sono fondamentali!

Cercate dei cestini, dei porta trucco, mettete le cose in ordine, meglio ravvicinate che buttate qua e là.

Non dimenticate le piantine! FINTE IS BETTER.











Specchi, gli specchi rendono l'ambiente più ampio, e questo lo sappiamo tutti. Poi ti ci puoi specchiara, il che è sempre 

positivo, a meno che non stia arrivando la fase pre-mestruo, prendete dei grandi lenzuoli e copriteli. 

Non a tutti piacciono i tappeti, io faccio parte, invece, dell'altro gruppo. IO ADORO I TAPPETI.

Quindi, ricapitoliamo!

Pareti bianche, tavolini, quadri, piantine, legno, tappeti... ah già!

CANDELE! 

Che sia per una serata romantica, per creare un'atmosfera intima, per una luce soffusa, le candele devono essere onnipresenti,

sparse ovunque, in cucina, salotto, sui tavolini, in bagno sul lavabo, candele everywhere!

Basta davvero poco per creare un ambiente  piacevole dove trascorrerai la maggior parte del tuo tempo,

 quindi diamoci da fare.




Lala

Nessun commento:

Posta un commento

Feel free to leave a message, Lala